CNF
Cochrane Neurological Sciences Field


data stesura: 1 Marzo 2014
ultima revisione: 1 Febbraio 2015

Scarica il PDF

Come si è giunti alla creazione della lista:

Nel novembre 2013 nell’ambito del Cochrane Neurological Sciences Field (CNF) si è proceduto a cercare nell’elenco delle raccomandazioni pubblicate in Choosing Wisely quelle interessanti dal punto di vista del neurologo che si occupa di demenze. Le prime tre prescrizioni sono l’adattamento di altrettante prescrizioni in Choosing Wisely (American Academy of Hospice and Palliative Medicine, American Geriatrics Society, AMDA – Dedicated to Long Term Care Medicine™, American Psychiatric Association) e sono apparse adeguate alla realtà italiana. La quarta prescrizione, inizialmente ispirata a quella corrispondente della Society of Nuclear Medicine and Molecular Imaging, è stata radicalmente modificata e aggiornata nel gennaio 2015. L’ultima raccomandazione nasce dall’esigenza di circostanziare l’uso della diagnostica strumentale di recente introduzione nel deterioramento cognitivo, avvertendo il rischio della sovradiagnosi. Le ultime due raccomandazioni saranno oggetto di particolare attenzione in vista dell’aggiornamento futuro.


data stesura: 1 Febbraio 2015
ultima revisione: 1 Febbraio 2015

Scarica il PDF

Come si è giunti alla creazione della lista:

Nel 2014 nell’ambito del Cochrane Neurological Sciences Field (CNF) si è proceduto a cercare nell’elenco delle prescrizioni pubblicate in Choosing Wisely quelle concernenti la transitoria perdita di coscienza dal punto di vista del neurologo. Nella scelta di due di queste (numero 4 da American Academy of Neurology, numero 5 da American College of Physicians) si è preferito sostituire il termine “syncope” con “transitoria perdita di coscienza” poiché indica la sintomatologia da indagare, dove “sincope” rappresenta la diagnosi dopo il processo diagnostico. “Transitoria perdita di coscienza” è da intendersi secondo l’accezione NICE 2010: “transient loss of consciousness is the medical term for a blackout and can be defined as spontaneous loss of consciousness with complete recovery (full recovery of consciousness without any residual neurological deficit)”. Tre raccomandazioni sono originali, individuate nella prassi italiana (1, 2 e 3) e discusse nel CNF con l’apporto di altri neurologi clinici appartenenti ad AINAT, Associazione Italiana Neurologi Ambulatoriali Territoriali.

Informazioni sulla società:

Il Cochrane Neurological Sciences Field (CNF) è un’entità della Cochrane Collaboration; è stato formalmente registrato nel 2000, fino al 2006 ha avuto sede a Milano presso il Dipartimento di Scienze Neurologiche dell’Università, dal 2007 ha sede a Perugia presso Direzione salute e coesione sociale, Regione Umbria. La finalità del CNF è di diffondere le revisioni Cochrane d’interesse neurologico, favorendo la medicina basata sulle prove, costituendo un collegamento fra gli autori delle revisioni, i clinici, i pazienti, le loro famiglie e gli amministratori per contribuire all’informazione sanitaria dei cittadini ed offrire un supporto scientifico ai professionisti della salute ed ai decisori. Il team è costituito dal direttore del field, dal coordinatore, da alcuni neurologi clinici, da operatori con funzioni amministrative e di gestione dell’archivio. http://neuronet.cochrane.org/