Non sottoporre ad elettroencefalogramma (EEG) pazienti che abbiano manifestato solo transitoria perdita di coscienza e presentino esame neurologico normale ed anamnesi negativa per sintomi epilettici.

Tipo di pratica

Altri esami

In questo contesto è estremamente improbabile che l’EEG possa aggiungere elementi alla valutazione clinica ed anamnestica.
L’EEG è, invece, indicato se si sono osservati i seguenti segni/sintomi suggestivi di crisi epilettica: morso della lingua, capo girato da un lato o altre posture particolari, alterazioni emotive testimoniate prima, durante o dopo la perdita di coscienza, prolungati movimenti clonici degli arti (considerare che brevi scosse possono presentarsi anche nella sincope senza per questo avere un significato epilettico), prodromi che possono far pensare ad un aura epilettica ( sintomi vegetativi, cognitivi, disturbi sensoriali) e stato confusionale al termine dell’evento . Una condizione epilettica rappresenta la causa neurologica più frequente di perdita di coscienza.

Principali fonti bibliografiche

1. ESC Guidelines for the diagnosis and management of syncope European Heart Journal, Volume 39, Issue 21, 01 June 2018, Pages 1883–1948
2. NICE National Institute for Health and Clinical Excellence. Transient loss of consciousness (‘Blackouts’) Management in adults and young people. London: Royal College of Physicians (UK); 2010:11.
3. NICE National Institute for Health and Clinical Excellence. Clinical Guidelines, No. 109Transient loss of consciousness (‘blackouts’) in over 16s. London: 2014 Sep. ISBN-13: 978-1-4731-2287-1
4. Shen W-K, Sheldon RS, Benditt DG, Cohen MI, Forman DE, Goldberger ZD, Grubb BP, Hamdan MH, Krahn AD, Link
MS, Olshansky B, Raj SR, Sandhu RK, Sorajja D, Sun BC, Yancy CW. 2017 ACC/AHA/HRS guideline for the evaluation and management of patients with syncope: a report of the American College of Cardiology/American Heart Association Task Force on Clinical Practice Guidelines and the Heart Rhythm Society. Circulation. 2017;136:e60–e122. DOI: 10.1161/CIR.0000000000000499.

Scarica la scheda completa con le 5 raccomandazioni

PDF

Tutte le informazioni sopra riportate non sostituiscono la valutazione e il giudizio del professionista. Per ogni quesito relativo alle pratiche sopra individuate, con riferimento alla propria specifica situazione clinica, è necessario rivolgersi al professionista.