SIMG
Società Italiana di Medicina Generale


data stesura: 1 Marzo 2014
ultima revisione: 1 Marzo 2014

Scarica il PDF

Come si è giunti alla creazione della lista:

La Società Italiana di Medicina Generale (SIMG) sezione provinciale di Torino ha costituito al suo interno un gruppo di lavoro. I medici partecipanti (14), attraverso una prima fase di ricerca individuale e successive riunioni plenarie hanno individuato le 5 pratiche. Tutte queste hanno un corrispondente nel lavoro americano, ma solo una nell’elenco elaborato dalla American Academy of Family Physicians. In tutti i casi i punti sono stati significativamente ripensati e riscritti rispetto al testo americano. E’ in corso una ricerca relativamente ai 5 punti nell’ambito del database della Medicina Generale Health Search. Si è inoltre deciso di corredare la scheda di un documento di approfondimento. Le 5 pratiche saranno argomento di un evento formativo durante il quale verranno proposte anche a Medici di Medicina Generale diversi da quelli che le hanno elaborate. I lavori del gruppo di Torino sono stati condivisi in ambito della SIMG nazionale e hanno suscitato interesse. Attualmente si sta valutando di estendere ad altre province la sperimentazione in corso a Torino.

Informazioni sulla società:

La Società Italiana di Medicina Generale (SIMG) è un’associazione autonoma e indipendente nata per promuovere, valorizzare e sostenere il ruolo professionale dei medici di medicina generale, sia nella sanità italiana che nelle organizzazioni sanitarie europee e extraeuropee. L’associazione, che si propone alle istituzioni pubbliche e private quale referente scientifico-professionale della medicina generale, presta particolare attenzione alle attività di formazione, di ricerca e di sviluppo professionale continuo. La SIMG si muove anche a favore delle attività di ricerca clinica ed epidemiologica in medicina generale, oltre che nell’ambito delle valutazioni di qualità. È membro della Federazione delle società scientifiche (FISM). Numerose ricerche sono svolte in collaborazione con enti ed istituzioni nazionali ed internazionali. Collabora con Istituto Superiore di Sanità, Ministero della Salute, AIFA, con il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), con l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).