Non permettere che in regime di ricovero il paziente anziano rimanga allettato durante il giorno, a meno che non sia nella fase terminale della malattia o vi sia una precisa prescrizione medica.

Età

Anziani

Area

Geriatria

Il ricovero ospedaliero per il paziente anziano fragile rappresenta un fattore di rischio di declino funzionale e perdita dell’indipendenza. Da più di 20 anni è noto come fino al 20% dei pazienti anziani perdano la capacità di deambulare autonomamente dopo un ricovero in area internistica. Le conseguenze dell’allettamento appaiono deleterie e comprendono la perdita della massa muscolare, l’aumento del rischio di cadute, l’atelettasia polmonare con conseguente rischio di polmonite ed insufficienza respiratoria, le ulcere da pressione, il delirium, il tromboembolismo venoso, l’allungamento della degenza e l’aumento del rischio di istituzionalizzazione. In letteratura i programmi di mobilizzazione precoce –ad esempio Acute Care of the Elderly (ACE) units, Enhanced Recovery After Surgery (ERAS), Mobilization of Vulnerable Elders (MOVE) e Hospital Elder Life Program (HELP)- si sono dimostrati in grado di ridurre la disabilità associata al ricovero ospedaliero (Hospital-associated disability-HAD). La mobilizzazione precoce (entro 24 ore dal ricovero) e frequente (almeno 3 volte al giorno) rappresenta un punto fondamentale di tali modelli di intervento. L’introduzione di un programma di esercizio fisico per pazienti anziani ricoverati in reparti per acuti è efficace nel migliorare gli outcomes non solo alla dimissione ma anche dopo un anno di follow-up. L’approccio geriatrico multidimensionale al paziente anziano ricoverato non può prescindere dalla mobilizzazione attuata con il coinvolgimento attivo del personale paramedico e dei familiari del paziente medesimo.

Principali fonti bibliografiche

1. “Fare di più non significa fare meglio - Le 3 pratiche a rischio di inappropriatezza” . Progetto Aziendale dell’Azienda Ospedaliera S. Croce e Carle di Cuneo (2013)
2. Mahoney JE, Sager MA, Jalaluddin M. New walking dependence associated with hospitalization for acute medical illness: incidence and significance. The Journals of Gerontology Series A: Biological Sciences and Medical Sciences 1998;53:M307-M312.
3. Surkan MJ, Gibson W, Interventions to Mobilize Elderly Patients and Reduce Length of Hospital Stay, Canadian Journal of Cardiology (2018), doi: 10.1016/j.cjca.2018.04.033.
4. Martínez-Velilla N, Cadore L, Casas-Herrero Á, Idoate-Saralegui F, Izquierdo M. Physical Activity and Early Rehabilitation in Hospitalized Elderly Medical Patients: Systematic Review of Randomized Clinical Trials. J Nutr Health Aging. 2016;20(7):738-51. doi: 10.1007/s12603-016-0683-4.

Scarica la scheda completa con le 5 raccomandazioni

PDF

Tutte le informazioni sopra riportate non sostituiscono la valutazione e il giudizio del professionista. Per ogni quesito relativo alle pratiche sopra individuate, con riferimento alla propria specifica situazione clinica, è necessario rivolgersi al professionista.