SIAAIC
Società Italiana di Allergologia, Asma e Immunologia Clinica


data stesura: 1 Agosto 2014
ultima revisione: 2 Agosto 2014

Scarica il PDF

Come si è giunti alla creazione della lista:

La SIAAIC, dopo aver formalmente aderito al progetto e a “Slow Medicine”, ha individuato un gruppo di lavoro composto da esperti nel campo dell’allergologia e dell’immunologia clinica tra i suoi membri (sia “senior” che “junior”). I partecipanti al gruppo di lavoro sono stati invitati a proporre e condividere quelle che ritenevano essere le pratiche ad alto rischio di inappropriatezza. Ogni pratica è stata discussa telematicamente (via email) e descritta come nella presente scheda. Il presente documento è stato approvato dal Consiglio Direttivo della SIAAIC e ufficialmente presentato nel contesto del Congresso IFIACI 2014; i suggerimenti dei soci emersi durante la discussione nel corso del congresso sono stati tenuti in considerazione per la stesura finale del documento.

Informazioni sulla società:

La Società Italiana di Allergologia, Asma e Immunologia Clinica (SIAAIC) è rappresentata su tutto il territorio nazionale con oltre 700 Soci attivi nelle strutture universitarie, nelle Unità ospedaliere e nei servizi territoriali. La SIAAIC pone alla base della sua attività lo sviluppo della disciplina dell’Allergologia e Immunologia Clinica, attraverso azioni integrate di formazione specialistica e post-specialistica e la promozione della conoscenza delle patologie allergiche ed immunologiche. Gran parte delle attività scientifiche e formative della SIAAIC sono orientate ad una attiva partecipazione dei giovani che rappresentano più di un terzo degli iscritti, con sviluppo di attività di ricerca clinica, indagini epidemiologiche ed eventi congressuali interattivi. La SIAAIC mantiene stretti rapporti con le maggiori Società scientifiche internazionali quali l’European Academy of Allergy and Clinical Immunology (EAACI) e la World Allergy Organization (WAO). La Società è, infine, impegnata in attività di sostegno e di informazione ai pazienti attraverso il supporto scientifico alle maggiori Associazioni di pazienti ed una interazione costante con le Istituzioni sanitarie nazionali e locali.