Non tralasciare un’attenta disinfezione della cute del bambino con soluzioni antisettiche a base alcolica e quella del neonato con clorexidina o iodofori prima di qualsiasi procedura chirurgica.

Età

Bambini

Area

Pediatria

La preparazione pre-operatoria del neonato e del bambino chirurgico comprende la disinfezione della cute integra, che deve essere effettuata immediatamente prima dell’intervento all’interno della sala operatoria. La disinfezione e preparazione della cute hanno un ruolo importante nella prevenzione delle ISC, in quanto la prima fonte di infezione è rappresentata dai microrganismi presenti sulla cute del paziente. La flora cutanea commensale comprende molti microrganismi con scarsa patogenicità, come Stafilococchi coagulasi negativi e Corinebatteri, ma anche ceppi potenzialmente patogeni come Staphylococcus aureus. Lo scopo della disinfezione cutanea è quello di ridurre al minimo la carica microbica sulla cute del paziente prima di incidere la barriera cutanea in modo da contribuire a limitare il rischio di ISC. Le evidenze mostrano che, per ridurre le ISC, l’uso di soluzioni antisettiche a base alcolica per la preparazione della cute del sito chirurgico risulta più efficace delle soluzioni acquose. Non vi è evidenza ad effettuare la disinfezione intraoperatoria della cute prima della sutura.

Principali fonti bibliografiche

1. Agenzia Sanitaria e Sociale Regionale dell’Emilia-Romagna. Prevenzione delle infezioni del sito chirurgico. Dossier 261-2017 ISSN 1591-223X. Centrostampa Regione Emilia-Romagna, Bologna, luglio 2017.
2. Esposito S, Rigotti E, Argentiero A, et al. Antimicrobial Prophylaxis for Urologic Procedures in Paediatric Patients: A RAND/UCLA Appropriateness Method Consensus Study in Italy. Antibiotics 2022; Epub Feb 23. https://www.mdpi.com/2079-6382/11/3/296/html
3. Jolivet S, Lucet JC. Surgical field and skin preparation. Orthop Traumatol Surg Res. 2019;105(1S):S1-S6.

Scarica la scheda completa con le 5 raccomandazioni

PDF

Tutte le informazioni sopra riportate non sostituiscono la valutazione e il giudizio del professionista. Per ogni quesito relativo alle pratiche sopra individuate, con riferimento alla propria specifica situazione clinica, è necessario rivolgersi al professionista.