Non sostituire l’igiene delle mani con l’utilizzo dei guanti monouso non sterili. Utilizzare il prodotto a base alcolica come prima scelta per l’igiene delle mani routinaria.

I guanti non forniscono una completa protezione contro la contaminazione delle mani. I germi possono raggiungere le mani di quanti prestano assistenza ai pazienti tramite piccoli difetti dei guanti o per contaminazione delle mani durante la loro rimozione. L’igiene delle mani rimane la misura di base per garantire la decontaminazione delle mani dopo la rimozione dei guanti.
L’utilizzo dei guanti può determinare la mancata pratica dell’igiene delle mani: vari studi riportano una riduzione significativa nella pratica dell’igiene delle mani quando vengono usati i guanti, in particolare a seguito del loro scorretto utilizzo e abuso, dimostrando che l’utilizzo inappropriato dei guanti può essere una componente della bassa adesione all’igiene delle mani.
I prodotti a base alcolica aumentano l’adesione all’igiene delle mani da parte degli operatori sanitari rispetto al lavaggio sociale e antisettico.

Principali fonti bibliografiche

1. World Health Organization. WHO guidelines on hand hygiene in health care: first global patient safety challenge: clean care is safer care. Geneva, Switzerland: World Health Organization, Patient Safety; 2009.
2. Agenzia Sanitaria e Sociale Regionale, Emilia-Romagna. “Cure pulite sono cure più sicure”. Rapporto finale della campagna nazionale OMS. Dossier 189-2010.
3. European Centre for Disease Prevention and Control. Point prevalence survey of healthcare-associated infections and antimicrobial use in European acute care hospitals. Stockholm: ECDC; 2013.

Scarica la scheda completa con le 5 raccomandazioni

PDF

Tutte le informazioni sopra riportate non sostituiscono la valutazione e il giudizio del professionista. Per ogni quesito relativo alle pratiche sopra individuate, con riferimento alla propria specifica situazione clinica, è necessario rivolgersi al professionista.