Non richiedere la 18-FDG PET cerebrale (tomografia a emissione di positroni), la PET con i traccianti dell’amiloide o la DaT SPECT nella diagnostica della demenza se la diagnosi clinica, neuropsicologica e laboratoristica/radiologica di base è adeguatamente documentata.

Tipo di pratica

Esami di Imaging

La 18-FDG PET encefalo indaga l’ipometabolismo della sostanza grigia cerebrale, la PET con i traccianti dell’amiloide la presenza di depositi cerebrali di amiloide, la DaT SPECT la perdita di cellule nervose dopaminergiche.
In presenza di una documentata diagnosi clinica, neuropsicologica e laboratoristica/radiologica di demenza e della sua natura, i benefici potenziali dell’uso di tale diagnostica sono dubbi nel senso che è improbabile che ulteriori dati possano utilmente rafforzare quanto già acquisito.
Tali esami, invece, sono utili nei casi di presentazione atipica, esordio pre-senile o manifestazioni cliniche “miste” (ad esempio, concomitante presenza di disturbi cognitivi, comportamentali e/o motori), con le seguenti specifiche:
– malattia di Alzheimer come principale ipotesi diagnostica: PET amiloide
– demenza non Alzheimer come principale ipotesi diagnostica (ad esempio sospetta demenza fronto-temporale), in assenza di disturbi del movimento: 18-FDG PET encefalo
– deficit cognitivi associati a disturbi del movimento (ad esempio sospetta demenza a Corpi di Lewy): DaT-SPECT, eventualmente accompagnata da 18-FDG PET encefalo.

Principali fonti bibliografiche

1. Guerra UP, Nobili FM, Padovani A, Perani D, Pupi A, Sorbi S, Trabucchi M. Recommendations from the Italian Interdisciplinary Working Group (AIMN, AIP, SINDEM) for the utilization of amyloid imaging in clinical practice. Neurol Sci. 2015 Jun;36(6):1075-81. doi: 10.1007/s10072-015-2079-3.
2. Boccardi M, Nicolosi V, Festari C, Bianchetti A, Cappa S, Chiasserini D, Falini A, Guerra UP, Nobili F, Padovani A, Sancesario G, Morbelli S, Parnetti L, Tiraboschi P, Muscio C, Perani D, Pizzini FB, Beltramello A, Salvini Porro G, Ciaccio M, Schillaci O, Trabucchi M, Tagliavini F, Frisoni GB. Italian consensus recommendations for a biomarker-based aetiological diagnosis in mild cognitive impairment patients. Eur J Neurol. 2020 Mar;27(3):475-483. doi: 10.1111/ene.14117.
3. Chételat G, Arbizu J, Barthel H, Garibotto V, Law I, Morbelli S, van de Giessen E, Agosta F, Barkhof F, Brooks DJ, Carrillo MC, Dubois B, Fjell AM, Frisoni GB, Hansson O, Herholz K, Hutton BF, Jack CR Jr, Lammertsma AA, Landau SM, Minoshima S, Nobili F, Nordberg A, Ossenkoppele R, Oyen WJG, Perani D, Rabinovici GD, Scheltens P, Villemagne VL, Zetterberg H, Drzezga A. Amyloid-PET and 18 F-FDG-PET in the diagnostic investigation of Alzheimer's disease and other dementias. Lancet Neurol. 2020 Nov;19(11):951-962. doi: 10.1016/S1474-4422(20)30314-8

Scarica la scheda completa con le 5 raccomandazioni

PDF

Tutte le informazioni sopra riportate non sostituiscono la valutazione e il giudizio del professionista. Per ogni quesito relativo alle pratiche sopra individuate, con riferimento alla propria specifica situazione clinica, è necessario rivolgersi al professionista.