Non richiedere di routine il dosaggio della FT3 nei pazienti con patologia tiroidea.

Tipo di pratica

Esami di laboratorio

I dosaggi ormonali sono utile conferma biochimica di una disfunzione tiroidea in presenza di segni e sintomi manifesti ed indispensabile riferimento per i successivi controlli in corso di terapia. È però abbastanza comune che al medico si rivolgano soggetti che presentano solo disturbi aspecifici (ansia, depressione, dislipidemia, obesità, turbe del ritmo cardiaco …) e nei quali la probabilità di patologia è molto bassa. In questi casi è corretto dosare soltanto il TSH e completare la valutazione dosando gli ormoni tiroidei (FT4 ed FT3) solo se si riscontrano valori soppressi di TSH. Nel monitoraggio della terapia sostitutiva dell’ipotiroidismo con L-tiroxina il dosaggio della FT3 non è utile per valutare l’adeguatezza della posologia.

Principali fonti bibliografiche

1. UK Guidelines for the Use of Thyroid Function Tests (ACB-BTA-BTF), 2006. http://www.acb.org.uk/
2. AACE Medical Guidelines for Clinical Practice for the Evaluation and treatment of Hyperthyroidism and Hypothyroidism.Endocr Pract 2002;8:457-69.
3. AACE/AME Medical Guidelines for Clinical Practice for the Diagnosis and Management of Thyroid Nodules. Endocr Pract 2006; 12: 63-102.
4. Demers LM, Spencer CA. Laboratory medicine practice guidelines: laboratory support for the diagnosis and monitoring of thyroid disease. Clin Endocrinol (Oxf) 2003, 58: 138-40.

Scarica la scheda completa con le 5 raccomandazioni

PDF

Tutte le informazioni sopra riportate non sostituiscono la valutazione e il giudizio del professionista. Per ogni quesito relativo alle pratiche sopra individuate, con riferimento alla propria specifica situazione clinica, è necessario rivolgersi al professionista.