Non eseguire tomografia computerizzata (TC) per la diagnosi di calcolosi renale, ma impiegare in prima battuta preferibilmente l’ecografia.

Tipo di pratica

Esami di Imaging

La presenza di calcolosi renale può essere evidenziata con semplice ecografia. L’ecografia evidenzia molto meglio i calcoli a contenuto di calcio, ma calcoli con altre composizione, escluso alcuni particolari (ad esempio quelli di cistina) sono evidenziabili. Talora anche con l’ecografia sono evidenziabili le conseguenze della presenza di calcoli (dilatazione a monte o addirittura ostruzione ureterale con aumento del diametro ureterale a monte del posizionamento del calcolo). L’ecografia è poco dispendiosa ed evita al paziente una certa quota di radiazioni. La TC è utile quando il calcolo per conformazione o posizione richiede una rimozione per via chirurgica o endoscopica o con onde d’urto.

Principali fonti bibliografiche

1. Techniques for Minimizing Radiation Exposure During Evaluation, Surgical Treatment, and Follow- up of Urinary Lithiasis. Javier L. Arenas, D. Duane Baldwin. Acad Emerg Med. 2011 Jul; 18(7): 699-707.
2. Radiological imaging of patients with suspected urinary tract stones: national trends, diagnoses, and predictors. Westphalen AC, Hsia RY, Maselli JH, Wang R, Gonzales R. Radiology 2003 Aug; 228(2): 319-29.
3. Evaluation of the patient with flank pain and possible ureteral calculus. Tamm EP, Silverman PM, Shuman WP. Radiology 2003 Aug; 228(2): 319-29.
4. Ultrasonography versus computed tomography for suspected nephrolithiasis. Smith-Bindman R, Aubin C, Bailitz J, Bengiamin RN, Camargo CA Jr, Corbo J, Dean AJ, Goldstein RB, Griffey RT, Jay GD, Kang TL, Kriesel DR, Ma OJ, Mallin M, Manson W, Melnikow J, Miglioretti DL, Miller SK, Mills LD, Miner JR, Moghadassi M, Noble VE, Press GM, Stoller ML, Valencia VE, Wang J, Wang RC, Cummings SR. N Engl J Med 2014 Sep 18; 371(12): 1100-10.

Scarica la scheda completa con le 5 raccomandazioni

PDF

Tutte le informazioni sopra riportate non sostituiscono la valutazione e il giudizio del professionista. Per ogni quesito relativo alle pratiche sopra individuate, con riferimento alla propria specifica situazione clinica, è necessario rivolgersi al professionista.