Non eseguire Test di imaging (ecocolordoppler – angioTC polmonare) come test diagnostico iniziale in pazienti con bassa probabilità di Trombo Embolismo Venoso (TEV), secondo Scala di Wells o Scala di Ginevra. Eseguire invece una misurazione del D-dimero che ha un’alta sensibilità come test diagnostico iniziale.

Tipo di pratica

Esami di Imaging

TEV e Embolie Polmonari (EP) sono eventi rari in assenza di elevati valori di D-dimero e di fattori di rischio specifici. Il tromboembolismo venoso degli arti inferiori è una patologia frequente che si sospetta, di solito, quando è presente edema rilevante ad un arto, quasi sempre quello inferiore. L’edema può essere determinato anche da patologie osteoarticolari, cardiologiche o linfatiche.
Molti degli ecocolordoppler richiesti risultano essere negativi e potrebbero essere evitati con un test poco costoso e di facile utilizzo come la misurazione del D-dimero. Quando il valore del D-dimero risulta nei limiti della norma in assenza di fattori di rischio, possiamo escludere fenomeni trombotici in atto.

Principali fonti bibliografiche

1. Niimi R, Hasegawa M, Sudo A, Shi D, Yamada T, Uchida A. Evaluation of soluble fibrin and D-dimer in the diagnosis of postoperative deep vein thrombosis. Biomarkers. 2010; 15(2): 149-57.
2. Casati G, Panella M, Di Stanislao F, Vichi MC, Morosini P. Gestione per processi professionali e percorsi assistenziali. Progetto Formazione Qualità ISS, ARM, MS. Manuale 1, marzo 2005.
3. Di Minno G, Mannucci PM, Tufano A, Palareti G, Moia M, Baccaglini U, et al. First Ambulatory Screening on Thromboembolism ((FAST) Study Group. The first ambulatory screening on thromboembolism: a multicentre, cross-sectional, observational study on risk factors for venous thromboembolism. J Thromb Haemost 2005; 3: 1459-66.

Scarica la scheda completa con le 5 raccomandazioni

PDF

Tutte le informazioni sopra riportate non sostituiscono la valutazione e il giudizio del professionista. Per ogni quesito relativo alle pratiche sopra individuate, con riferimento alla propria specifica situazione clinica, è necessario rivolgersi al professionista.