Non aprire le porte della sala operatoria durante l’attività chirurgica, a eccezione di quando necessario per il passaggio del paziente, del personale e di attrezzature.

Le strategie di prevenzione delle infezioni del sito chirurgico vertono principalmente su tre ambiti: paziente, tecnica chirurgica e condizioni ambientali della sala operatoria; tra queste ultime, la qualità dell’aria (temperatura, umidità, conta particellare e microbica, ecc.). L’apertura delle porte ingiustificata può comprometterla andando a modificare il microclima della sala operatoria e determinando un incremento della contaminazione microbica dell’aria e del rischio di infezioni del sito chirurgico. Le motivazioni dell’apertura delle porte sono spesso del tutto inappropriate e/o non essenziali all’intervento, quindi passibili di azioni correttive ed interventi educativi mirati a ridurne la frequenza. Inoltre tale pratica interferisce con lo svolgimento dell’attività chirurgica, favorendo la distrazione degli operatori con un conseguente rischio di errori. La riduzione della frequenza di apertura delle porte contribuisce dunque alla sicurezza di cura per il paziente.

Principali fonti bibliografiche

1. Centers for Disease Control and Prevention, Hospital Infection Control Practices Advisory Committee. Guideline for Prevention of Surgical Site Infection. Atlanta, 1999.
2. World Health Organization. Best Practice Safety Protocols - Clinical Procedures Safety. Ginevra 2004, riformattato 2012. Disponibile online: http://www.who.int/surgery/publications/s15976e.pdf?ua=1.2
3. Association of Operating Room Nurses. RP summary: Recommended practices for a safe environment of care, part II. AORN Journal 2014; 100(3): 294-297.
4. National Institute for Health and Care Excellence. Surgical site infection: prevention and treatment. NICE pathway. Disponibile online: http://pathways.nice.org.uk/pathways/prevention-and-control-of-healthcare-associated-infections#path=view%3A/pathways/prevention-and-control-of-healthcare-associated-infections/surgical-site-infection-prevention-and-treatment.xml&content=view-quality-statement%3Aquality-statements-intraoperative-staff-practices.

Scarica la scheda completa con le 5 raccomandazioni

PDF

Tutte le informazioni sopra riportate non sostituiscono la valutazione e il giudizio del professionista. Per ogni quesito relativo alle pratiche sopra individuate, con riferimento alla propria specifica situazione clinica, è necessario rivolgersi al professionista.