Nei neonati e nei bambini di età inferiore ai 6 anni con sospetta sinusite non eseguire la radiografia dei seni paranasali.

Tipo di pratica

Esami di Imaging

Età

Bambini

La diagnosi di sinusite è clinica mentre la valutazione con RX non è indicata per la bassa sensibilità e specificità in quanto i seni mascellari prima dei 6 anni sono piccoli e scarsamente pneumatizzati. Le cavità si presentano comunemente opacate, anche nel bimbo sano, perché la mucosa è fisiologicamente spessa e ridondante, così da occupare tutto lo spazio aereo. Pertanto un aspetto opacato dei seni nel bimbo di età inferiore a 6 anni non depone per sinusite ma è un aspetto normale. La radiografia potrebbe evidenziare un livello idroaereo nella sinusite acuta ma la tecnica di esame necessaria (ortostatismo, immobilità) può essere difficile da realizzare nel bimbo piccolo, con rischio di esposizioni radiogene inutili alla diagnosi. Secondo i criteri di appropriatezza dell’ACR (American College of Radiology) la radiografia dei seni paranasali non è mai appropriata. In casi selezionati, su precise indicazioni cliniche (ad esempio se i sintomi sono ingravescenti e la terapia medica non è efficace o se si prevede di dover effettuare un intervento chirurgico), per la valutazione ottimale in dettaglio la TC è il gold standard: anche nella diagnosi di sinusite cronica con TC il rilievo di ispessimento della mucosa non è sufficiente da solo ma deve essere associato a ridotto volume sinusale, sclerosi ed ispessimento dell’osso circostante. La TC è anche usata per la diagnosi differenziale con i tumori, ma in questi casi la RM è preferibile per la miglior delimitazione della massa e l’assenza di radiazioni ionizzanti.

Principali fonti bibliografiche

1. A Ahmed (2013), S Afr J Rad 17(3):91-97. DOI:10.7196/SAJR.778
2. ACR Appropriateness Criteria® Sinusitis–Child (2018)
3. Triulzi F, Zirpoli S. Imaging techniques in the diagnosis and management of rhinosinusitis in children. Pediatr Allergy Immunol 2007: 18 (Suppl. 18): 46–49 DOI: 10.1111/j.1399-3038.2007.00633.x

Scarica la scheda completa con le 5 raccomandazioni

PDF

Tutte le informazioni sopra riportate non sostituiscono la valutazione e il giudizio del professionista. Per ogni quesito relativo alle pratiche sopra individuate, con riferimento alla propria specifica situazione clinica, è necessario rivolgersi al professionista.