Evitare il più possibile la chiusura dei servizi educativi e delle scuole valutandone attentamente la necessità con le autorità competenti, per tutelare la salute psicofisica e promuovere lo sviluppo dei bambini e degli adolescenti.

Età

Bambini

Area

Pediatria

In età pediatrica l’infezione da SARS-CoV-2 si manifesta in maniera meno grave rispetto agli adulti. I bambini si contagiano prevalentemente all’interno dei nuclei familiari, mentre meno frequente risulta essere la trasmissione all’interno dei servizi educativi. In corso di pandemia da COVID-19 fattori stressanti quali la mancanza di contatti sociali e la perdita delle routine scolastiche sono risultati associati a sequele neuropsichiatriche anche sul lungo termine. In particolare, diversi studi hanno rilevato elevati livelli di ansia, depressione e disturbo post-traumatico da stress nei bambini e negli adolescenti sottoposti a quarantena. Per tali motivi, tra i diversi interventi di isolamento sociale attuati come misure preventive per contenere l’epidemia, la chiusura dei servizi educativi e delle scuole è quella di cui maggiormente deve essere valutata la reale necessità con le autorità competenti, a fronte di una importante ricaduta sociale, comportamentale e psicologica.

Principali fonti bibliografiche

1. European Centre for Disease Prevention and Control. COVID-19 in children and the role of school settings in transmission - first update. Disponibile al sito: https://www.ecdc.europa.eu/en/publications-data/children-and-school-settings-covid-19-transmission Ultimo accesso: 10 gennaio 2021.
2. Esposito S, Giannitto N, Squarci A, Neglia C, Argentiero A, Minichetti P, Cotugno N, Principi N. Development of psychological problems among adolescents during school closures because of the COVID-19 lockdown phase in Italy: a cross-sectional survey. Front Pediatr. 2021 Jan 22;8:628072.
3. Ludvigsson JF, Engerström L, Nordenhäll C, Larsson E. Open Schools, Covid-19, and Child and Teacher Morbidity in Sweden. N Engl J Med. 2021; Epub Jan 6.

Scarica la scheda completa con le 5 raccomandazioni

PDF

Tutte le informazioni sopra riportate non sostituiscono la valutazione e il giudizio del professionista. Per ogni quesito relativo alle pratiche sopra individuate, con riferimento alla propria specifica situazione clinica, è necessario rivolgersi al professionista.