Evitare di trattare obesità e disturbi dell’alimentazione con diete prestampate e in assenza di competenze multidimensionali.

Tipo di pratica

Altri trattamenti

Età

Adulti

Tali patologie sono complesse perché croniche e ad etiologia polifattoriale. Devono perciò essere trattate contemporaneamente su più fronti: quello cognitivo-comportamentale, psicologico, nutrizionale, internistico e rieducativo motorio. Fondamentale poi il contatto professionale continuo e il couselling (approccio multidimensionale). Auspicabile il supporto di differenti specialisti in modo da affrontare a tutto tondo le problematiche biologiche, sociali, ambientali e comportamentali.

Principali fonti bibliografiche

1. Wilfley D, Vannucci A, White EK: Early intervention of eating and weight-related problems. J Clin Psycol Med Settings, 2010; 17(4):285-300.
2. Raman J, Smith E, Hay P: The clinical obesity maintenance model: an integration of Psychological constructs includig mod, emotional regulation, disordered overeating, habitual cluster behaviours, health literacy and cognitive function. J Obes 2013: 240128.
3. Obesity and Eating Disorders. Indications for the different levels of care. An Italian Expert Consensus Document. Eating Weight Disord 2010; 15: 1-31.

Scarica la scheda completa con le 5 raccomandazioni

PDF

Tutte le informazioni sopra riportate non sostituiscono la valutazione e il giudizio del professionista. Per ogni quesito relativo alle pratiche sopra individuate, con riferimento alla propria specifica situazione clinica, è necessario rivolgersi al professionista.