ANMCO
Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri


data stesura: 1 Giugno 2014
ultima revisione: 1 Giugno 2017

Scarica il PDF

Come si è giunti alla creazione della lista:

Il Direttivo Nazionale dell’ANMCO ha costituito un gruppo di lavoro, con il compito di individuare le 5 pratiche a maggior rischio di in appropriatezza. In un primo incontro sono state individuate 17 pratiche. Per ognuna delle 17 pratiche, i partecipanti hanno dato un punteggio da 1 a 5 sui seguenti 4 criteri: pertinente, frequente, inutile, pericoloso. Alla fine del sondaggio, è stata distribuita una tabella riassuntiva con i totali dei punteggi e una sintesi ragionata. In una successiva riunione sono state rivalutate complessivamente le 17 pratiche con i rispettivi punteggi, ed è stato deciso che: 1. è inutile raccomandare di non prescrivere le pratiche considerate inappropriate dalle linee guida; 2. le pratiche caratterizzate da aspetti molto tecnici (eseguire angioplastica con FFR >0,80; impianto di PM resincronizzante con QRS < 0,12msec) riguardano un ristretto numero di operatori e non coinvolgono né la grande maggioranza dei cardiologi né i pazienti; 3. sia preferibile focalizzare l’attenzione dei cardiologi sulle aree grigie, che riguardano pratiche di frequente uso, spesso inutili, anche se poco pericolose per il paziente (se non per l’induzione di ulteriori accertamenti).

Informazioni sulla società:

L’ANMCO (Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri) è un’associazione no profit, con oltre 5.000 iscritti, formata da cardiologi italiani operanti nel Servizio Sanitario Nazionale. Fondata nel 1963, l’ANMCO ha come obiettivi la promozione della buona prassi clinica, la prevenzione e riabilitazione di malattie cardiovascolari attraverso proposte organizzative, l’educazione professionale e la formazione, la promozione e la conduzione di studi e ricerche, la leadership nella preparazione e sviluppo di standard e linee guida.Dal 2006 ha conseguito il Certificato di Conformità ISO 9001.