Non utilizzare la PET-TC con 18F-FDG come tecnica di “screening” per le neoplasie in soggetti sani. 

Tipo di pratica

Esami di Imaging

Età

Adulti

In piena sintonia con quanto sostenuto dai nostri colleghi nordamericani (SNMMI) si ritiene opportuno  ribadire che la PET-TC con F18-FDG (Fluoro-desossiglucosio) non va utilizzata come tecnica di screening. Attualmente la metodica PET-TC risulta appropriata in oncologia solamente in presenza di un fondato sospetto clinico o laboratoristico di neoplasia. L’utilizzo come tecnica di screening in ampie popolazioni sane è da sconsigliare per la bassa probabilità di evidenziare una neoplasia (inferiore a 1%) in tali soggetti, a fronte di un discreto numero di lesioni identificate, da caratterizzare poi con ulteriori indagini anche invasive (biopsia o chirurgia)  non  prive di rischi.

Principali fonti bibliografiche

1. Schider H, Gonen M. Screening fo cancer with PET and PET/CT: potential and limitations. J Nucl Med 2007;48:4s18s.
2. Ide M, Suzuki Y. Is whole-body FDG-PET valuable for health screening? Eur J Nucl Med Mol Imaging. 2005; 32: 339-341.
3. Weckesser M, Schober O. Is Whole-body FDG-PET valuable for health screening? Against. Eur J Nucl Med Mol Imaging. 2005; 32: 342-343.

Scarica la scheda completa con le 5 raccomandazioni

PDF

Tutte le informazioni sopra riportate non sostituiscono la valutazione e il giudizio del professionista. Per ogni quesito relativo alle pratiche sopra individuate, con riferimento alla propria specifica situazione clinica, è necessario rivolgersi al professionista.