Non prescrivere né la chemioterapia né la radioterapia nel trattamento del carcinoma duttale in situ della mammella

Tipo di pratica

Farmaci

La diffusione degli screening per la diagnosi precoce del tumore della mammella ha comportato la frequente identificazione di forme precoci di neoplasia, in particolare di carcinomi in situ: carcinoma lobulare in situ e più frequentemente, carcinoma duttale in situ (DCIS). Poiché tali tipi di tumore possono evolvere verso forme infiltranti, il trattamento locale e quello sistemico hanno lo scopo di prevenire l’insorgenza del carcinoma invasivo e, per quanto riguarda il trattamento sistemico, di quello nella mammella contro laterale. il DCIS può essere trattato con chirurgia conservativa oppure mastectomia semplice. Non esistono dimostrazioni a sostegno dell’impiego della chemioterapia né della radioterapia, per quanto tale atteggiamento terapeutico fosse abbastanza diffuso fino a poco tempo fa. Viceversa, studi randomizzati di fase III supportano l’impiego del Tamoxifene dopo il trattamento chirurgico locale.

Principali fonti bibliografiche

1. http://www.nccn.org/patients/guidelines/breast/files/assets/basic-html/page62.html
2. Linee Guida dell’Oncologia Italiana AIOM 2012 pag 22-25, edizioni AIOM Milano.
3. De Mascarel I.,et al. Breast ductal carcinoma in situ with microinvasion: a definition supported by a long-term study of 1248 serially sectioned ductal carcinomas. Cancer 2002; 94: 2134-2142.
4. Adamovich TL, et al. Ductal carcinoma in situ with microinvasion. Am J Surg 2003; 186:112-116.
5. Esserman L.J. et al., Overdiagnosis and overtreatment in Cancer, JAMA july 29, 2013 http://jama.jamanetwork.com on 07/29/2013.
6. Narod SA, Iqbal J, Giannakeas V, Sopik V, Sun P. Breast Cancer Mortality After a Diagnosis of Ductal Carcinoma In Situ. JAMA Oncol. 2015 Oct;1(7):888-96. doi: 10.1001/jamaoncol.2015.2510.

Scarica la scheda completa con le 5 raccomandazioni

PDF

Tutte le informazioni sopra riportate non sostituiscono la valutazione e il giudizio del professionista. Per ogni quesito relativo alle pratiche sopra individuate, con riferimento alla propria specifica situazione clinica, è necessario rivolgersi al professionista.