Non usare le benzodiazepine negli anziani come prima scelta per insonnia, agitazione, delirium.

Tipo di pratica

Farmaci

Età

Anziani

I pazienti anziani che assumono ipnotici, e in particolare le benzodiazepine, vanno incontro più spesso degli altri a incidenti d’auto e a cadute con fratture di femore e conseguente ospedalizzazione. Anche in regime di ricovero ospedaliero, il rischio di cadute e delle loro conseguenze è aumentato in rapporto alluso di benzodiazepine, a causa di un ridotto stato di vigilanza al risveglio, e di deficit motori e cognitivi indotti. L’uso delle benzodiazepine dovrebbe essere riservato alle condizioni di astinenza da alcol e agli stati ansiosi; dovendone far ricorso, va data preferenza ai bassi dosaggi, ai farmaci di più breve emivita, alle terapie di breve durata, alluso intermittente, rivalutando periodicamente l’indicazione in caso di usi prolungati. In caso di agitazione e delirium va data la preferenza ad altri farmaci.

Principali fonti bibliografiche

1. Couto AT, Silva DT, Silvestre CC, Lyra DPJr. Quality analysis of research on the use of benzodiazepins by elderly patients in the emergency room: a systematic review. Eur J Clin Pharmacol 2013: 60; 1343-50. doi: 10.1007/s00228-012-1439-7.
2. The American Geriatrics Society 2012 Beers Criteria Update Expert Panel. American Geriatrics Society Updated Beers Criteria for potentially inappropriate medication use in older adults. J Amer Geriatr Soc 2012; 60: 616-31.
3. Finkle WD, Der JS, Greenland S, al. Risk of fractures requiring hospitalization after an initial prescription of zolpidem, alprazolam, lorazepam or diazepam in older adults. J Am Geriatr Soc 2011; 59: 1883-90.
4. Allain H, Bentue-Ferre D, Polard E, Akwa Y, Patat A. Postural instability and consequent fall and hip fractures associated with use of hypnotics in the elderly: a comparative review. Drugs Aging 2005; 22: 749-65.

Scarica la scheda completa con le 5 raccomandazioni

PDF

Tutte le informazioni sopra riportate non sostituiscono la valutazione e il giudizio del professionista. Per ogni quesito relativo alle pratiche sopra individuate, con riferimento alla propria specifica situazione clinica, è necessario rivolgersi al professionista.