Non eseguire la radiografia del torace nel bambino nel sospetto di una polmonite acquisita in comunità non grave o in presenza di crisi d’asma non complicata.

Tipo di pratica

Esami di Imaging

Età

Bambini

Area

Pediatria

Nel sospetto di una broncopolmonite nel bambino, i reperti radiografici non sono dirimenti per l’eziologia e quindi per distinguere una polmonite batterica da una non batterica. Inoltre, la radiografia del torace non influenza l’esito clinico, sottopone il paziente ad una dose di radiazioni pari a 10 giorni di radioattività naturale e comporta un costo economico non indifferente.La radiografia del torace risulta normale nella maggioranza degli attacchi acuti di asma, per cui non è necessaria e deve essere effettuata solo nel sospetto di complicanze (pneumotorace, pneumomediastino, addensamento parenchimale) o in caso di mancata risposta alla terapia.

Principali fonti bibliografiche

1. Zuccotti GV. Manuale di Pediatra. La Pratica Clinica. II Ed 2016, Esculapio Editrice.
2. Harris et al. British Thoracic Society guidelines for the management of community acquired pneumonia in children: update 2011. Thorax 2011 Oct; 66 Suppl 2: ii1-233.
3. Gestione dell’attacco acuto di asma in età pediatrica. Linee guida SIP. Aggiornamento 2016. www.sip.it
4. Global Strategy for Asthma Management and Prevention (GINA), 2016 update. www.ginasthma.org

Scarica la scheda completa con le 5 raccomandazioni

PDF

Tutte le informazioni sopra riportate non sostituiscono la valutazione e il giudizio del professionista. Per ogni quesito relativo alle pratiche sopra individuate, con riferimento alla propria specifica situazione clinica, è necessario rivolgersi al professionista.