Non effettuare Rx torace per la diagnosi e il follow up di polmonite non complicata nel bambino.

Tipo di pratica

Esami di Imaging

Età

Bambini

Area

Pediatria

La diagnosi clinica di polmonite nel bambino è possibile, secondo le linee guida che limitano l’uso della radiografia del torace a condizioni particolari ben definite. Più in generale, nella pratica clinica, l’esecuzione di qualsiasi procedura diagnostica (analisi cliniche o valutazioni strumentali) dovrebbe essere sempre motivata dalla necessità di acquisire informazioni indispensabili per orientare la gestione di un problema. Tuttavia, nella pratica quotidiana, accade non di rado che siano effettuate indagini di “controllo” senza una reale necessità pratica, con dispendio di energie e di tempo e possibili rischi per il paziente. L’accurata valutazione anamnestica, clinica ed epidemiologica e il confronto chiaro e completo con il paziente e con i genitori sono la base di una corretta impostazione diagnostico-terapeutica e consentono di ottenere risultati ottimali, selezionando le procedure più appropriate.

Principali fonti bibliografiche

1. NICE clinical guidelines 160.2013 May. Feverish illness in children. Assessment and initial management in children younger than 5 years.
2. Quaderni acp 2013; 20(3): 100-108 La polmonite in età evolutiva: dalla diagnosi alla terapia. L.de Seta, F. Pannuti, F. de Seta. UOC Pediatria e Patologia Neonatale, Ospedale “San Paolo”, Napoli.
3. Thorax 2011 Oct;vol 66 Suppl 2. Guidelines for the management of Community Acquired Pneumonia in children: Update 2011 British Toracic Society Guidelines.4. Eric R. Coon, Ricardo A.Quinonez, Virginia A. Moyer and Alan R. Schroeder Overdiagnoses: How Our Compulsion for Diagnosis May Be Harming Children: Pediatrics 2014 Oct; 134:1-11.. DOI: 10.1542/peds.2014-1778.

Scarica la scheda completa con le 5 raccomandazioni

PDF

Tutte le informazioni sopra riportate non sostituiscono la valutazione e il giudizio del professionista. Per ogni quesito relativo alle pratiche sopra individuate, con riferimento alla propria specifica situazione clinica, è necessario rivolgersi al professionista.